Category Archives: Buone pratiche

Per una nuova cittadinanza ecologica Buone pratiche, Contemporanea-mente, Convegni

ecologia

a cura della Redazione Si è svolto a Padova, lo scorso mese, un seminario dal titolo “Per una nuova cittadinanza ecologica. Economia, ambiente e impegno civile”, nell’ambito del percorso sull’Etica Civile. Di che si tratta? Per approfondimenti rimandiamo al sito fondazionelanza.net dove tra l’altro si afferma che “Oggi abbiamo l’esigenza di rilanciare una puntuale educazione Read more

Itinerari d’arte “en plein air” nelle periferie urbane Buone pratiche, Contemporanea-mente

fresques-murales-lyon-apres

di Seele Fragat   “Les murs, c’est la peau des habitants”. Gilbert Coudène, pittore murale, Direttore di Cité Création Nell’immaginario collettivo la parola periferia possiede generalmente una connotazione  negativa; si pensa subito a palazzoni grigi, ad atmosfere tristi, ad ambienti anonimi che spesso diventano  “non luoghi”. Il concetto stesso di periferia è comunemente associato ad una Read more

Effecorta, il negozio a Km0 che non produce rifiuti Buone pratiche, Contemporanea-mente

facana-Effecorta[1]

di Eros Tetti Capannori è ormai la capitale italiana del riciclaggio, non equivochiamo, qui si parla di rifiuti, luogo di avanguardie che ha dato i natali all’ ormai famoso Rossano Ercolini e la sua associazione Zero Waste. Rossano lo scorso anno si è fregiato del famoso premio “Goldman Environmental Prize”, il cosiddetto Nobel alternativo per Read more

2015 anno internazionale dei suoli fra nuove consapevolezze e vecchie ipocrisie Buone pratiche, Contemporanea-mente

06-the-waggon-tracks

di Seele Fragat La percezione del suolo Questa immagine raffigurante un orto dipinto da Mirò all’inizio del suo percorso artistico,riesce a mio avviso, a comunicare con grande semplicità ed efficacia, attraverso un insieme di colori tonali e una miriade di segni simbolici, l’esatta percezione del concetto di suolo. La terra fertile del campo in primo Read more

Gioventù italiana una garanzia per l’Europa (?) Buone pratiche, Contemporanea-mente

Gioventu italiana infsost

di Giulia Cifaldi Il 5/6 novembre si è tenuto presso il Tempio di Adriano a Roma l’evento organizzato dall’Agenzia Nazionale per i Giovani (ANG): “Gioventù italiana: una garanzia per l’Europa”. L’incontro che ha coinvolto 150 tra giovani, youth worker e rappresentanti di organizzazioni giovanili, era finalizzato a sottolineare l’importanza e il ruolo attivo dei giovani all’interno degli obiettivi del programma Read more

Finiguerra, un candidato sostenibile Buone pratiche, Contemporanea-mente

1920056_10152234642128704_1578783270_n[1]

Vi proponiamo 3 scritti di Domenico Finiguerra, già sindaco di Cassinetta di Lugagnano, primo comune in Italia ad adottare uno strumento urbanistico per fermare il consumo di suolo, candidato alle prossime elezioni europee nella lista “L’altra Europa con Tsipras“.   1. Riconversione ecologica, ripartiamo dal territorio Una recente inchiesta del quotidiano The Guardian sostiene che in Europa Read more

Distretto42, i sognatori pisani non si fermano Buone pratiche, Contemporanea-mente

Distretto42

di William Domenichini “Do not judge me by my successes, judge me by how many times I fell down and got back up again.” Nelson Mandela I sogni non si sequestrano, si colorano. Le energie non s’imprigionano, si liberano. In questo mondo grigio e spento, in cui gli interessi di pochi usurpano troppo spesso il Read more

Educare ed interessare nell’indifferenza diffusa Buone pratiche, Contemporanea-mente, Materiali Didattici, Ultimissime

457539_319058811480736_1815779070_o[1]

In formato PDF ecco la newsletter autunnale dell’associazione che figura tra i collegamenti di questa rivista.  La proponiamo, pur se in ritardo, perchè tratta di argomenti interessanti affrontati in ottica insolita. Una descrizione, neppure troppo profetica, di uno dei possibili futuri disastri ambientali nel 2014 e poi tutta una serie d’iniziative che GSF ha sviluppato Read more

Liguria al carbone, la vicenda di Vado Ligure Buone pratiche, Contemporanea-mente

tirreno_power

di Franco Zunino* La vicenda della centrale termoelettrica di Vado Ligure è una lunga vicenda che inizia negli anni ’70, quando venne installata la centrale, posizionandola a stretto contatto con l’abitato, in una frazione di Vado Ligure e a confine con il territorio del comune di Quiliano. Iniziò così una lunga storia di produzione energetica strettamente Read more