Guerra alla Grande Eventi,In Evidenza

di Alessandra Fava

Dopo tanta microstoria non pensavamo di tornare alla grande storia, celebrata in pompa magna, quella fatta dai cosiddetti grandi personaggi. Succede in una mostra (sino al 6 gennaio) al Museo di Palazzo Reale, ‘La Liguria e la grande guerra ’, che propone una prima sezione ‘Da Cantore a Caviglia. Storie di soldati ’. Sulla carta l’esperimento è più che interessante: raccontare di una trentina di soldati, dai generali a scendere, tutti medaglia d’oro, e di loro parenti, attraverso le lettere raccolte dall’Archivio di storia popolare tenuto da Antonio Gibelli, docente di storia contemporanea all’università di Genova. La mise en scene (e la possiamo davvero chiamare così perché l’allestimento è stato fatto nel teatro del Falcone, all’interno di Palazzo Reale) restituisce però, specie a un visitatore distratto, l’epopea anziché una storia corale. I comandanti sono cantati con mega/pannelli, ricoperti da una rete rossa e occupano interi spazi dell’allestimento mentre le voci di portuali, contadini, artigiani che finirono al fronte e raccontarono l’inutilità della guerra nelle lettere a parenti, mogli e fratelli sono state confinate in piccolissime nicchie con didascalie in corpo 12.
Inutile aggiungere che la mostra è stata inaugurata il 4 novembre, giorno della Vittoria.

Guerra alla Grande
0 votes, 0.00 avg. rating (0% score)

Rispondi