In difesa del paesaggio rurale In Evidenza

ortilavagna2Cari amici,
in Liguria si sta per compiere l’ennesimo scempio in nome della riduzione del rischio idrogeologico. La costruzione di un imponente argine in cemento lungo l’Entella (corredato di strada veicolare) non servirà tanto a difendere vite umane e beni ma a rendere edificabile (come affermato dagli stessi progettisti) una delle ultime aree pianeggianti della Liguria, secolare vivaio di cultivar e produzioni pregiate. Nonostante l’opposizione di molti abitanti, riuniti in associazioni e comitati (incidentalmente, ne esiste uno per la formazione di un Contratto di Fiume), e diverse Amministrazioni locali, la Regione Liguria procede con inusuale efficienza e tempestività e sta dando corso agli espropri (contro i quali è partito un ricorso al TAR).

Sezioni muro e terrapieno 4-1 (1)Con alcuni colleghi, agricoltori e vari soggetti sensibili a queste problematiche, abbiamo scritto un “Manifesto per l’Entella” che sottoscriveremo e vorremmo fosse sottoscritto da personaggi “forestieri” ma “aventi titolo” a discutere di territorio e paesaggio, in modo da far sentire agli Amministratori che la questione è importante e non meramente locale e che il loro agire è osservato e sarà giudicato da un pubblico ampio, autorevole, competente.

Forse non fermeremo le ruspe e le impastatrici, ma almeno daremo testimonianza e renderemo più difficili operazioni simili in futuro (la valle è lunga, c’è ancora molto da distruggere).

Chiedo pertanto a chi intendesse sottoscrivere il “Manifesto per l’Entella” di comunicarmelo con un’email di assenso in cui indicherete il Comune di residenza ed una qualifica.
Allego il testo del Manifesto, con una foto dell’area e un disegno di progetto, e resto a disposizione per altre informazioni.
Grazie dell’attenzione.

Roberto Bobbio
(PA Urbanistica – DSA Università di Genova)

Scaricate il Manifesto Entella.

In difesa del paesaggio rurale
0 votes, 0.00 avg. rating (0% score)

Rispondi