Salviamo InFormAzione Sostenibile! Prima Pagina

Care lettrici e cari lettori,

questa rivista vi giunge con cadenza mensile, più o meno regolare, dalla fine del 2008. Nel corso di tutti questi anni vi abbiamo offerto articoli e saggi scritti da collaboratori più o meno noti, ma tutti impegnati sui temi socio-ambientali. Questi collaboratori, e il gruppo redazionale al completo, non hanno percepito un euro per le loro “opere d’ingegno”. La rivista non vi ha mai chiesto un contributo, bensì ha sempre offerto gratuitamente la conoscenza, il coinvolgimento e l’appoggio per diffondere ed approfondire sia i grandi temi ambientali sia quelli specifici dei vari territori. Questo spirito non nasce da una visione “caritatevole”, bensì dalla profonda convinzione che anche l’informazione sia un bene comune, e che l’informazione indipendente possa passare anche per la voce critica di mille lotte e di tante anime, spirito di un pezzo di società che non si arrende allo stato reale delle cose, ma cerca di conoscerlo e di condividerne tale conoscenza.

Al dono dei nostri collaboratori, alle voci di tante realtà, gli unici costi per il mantenimento della nostra attività sono la tessera annuale d’iscrizione all’ordine giornalisti (che si paga il direttore responsabile) e i rinnovi annuo-biennali al dominio e al server della rivista. Finora le ultime due voci erano finanziate attraverso le tessere dei soci di “AmbientalMente”, l’associazione alla quale facciamo riferimento, che però quest’anno non fa tesseramento.

Abbiamo dunque pensato di verificare direttamente il senso e l’importanza che ci attribuisce chi ci legge o ci apprezza attraverso la pagina Facebook, lanciando una campagna per chiedere un contributo di pochi euro a testa fino a raggiungere i 220 euro necessari per il rinnovo biennale al server. A tutt’oggi  abbiamo raccolto poco più di un terzo della somma necessaria.

La domanda conseguente è: quanto valutate questo nostro sforzo editoriale? Quanto siete disposte/i  ad investire perché esso continui? La vostra lettura o i vostri “like” sono legati esclusivamente al fatto che “InFormAzione Sostenibile” vi arriva senza alcun impegno e senza alcun coinvolgimento?

Perché se così fosse, proseguire avrebbe scarse motivazioni, né potremmo continuare a chiedere di farlo ai redattori e collaboratori che neglii anni si sono spesi per ampliare ed arricchire di contenuti questa rivista.

Grazie dalla redazione di “InFomAzione Sostenibile”

 

Chi volesse aiutarci lo potrà fare in tutta sicurezza, attraverso il nostro account Paypal. Cliccate su DONAZIONI.




Salviamo InFormAzione Sostenibile!
0 votes, 0.00 avg. rating (0% score)

Recent Comments

  1. fabiogiacomazzi

    Ho fatto la la donazione ma ho due segnalazioni da fare: 1. il sistema è farraginoso, basta il minimo errore che devi ridigitare tutti i numeri, e non so come ho dovuto provarci per 3 o 4 volte; 2. cosa più importante: appoggiarsi a Paypal non mi piace che ho sempre cercato di boicottarlo da quando si sono resi complici dei governi che cercavano di bloccare le donazioni in occasione dello scandalo Wikileaks … Possibile non ci siano altri circuiti più “democratici”? 😉

  2. La redazione

    Grazie, sia per la donazione sia per la segnalazione sul malfunzionamento del contatto, che abbiamo cercato di risolvere. D’accordo anche sulla critica a Paypal; purtroppo però non siamo molto al corrente di altre modalità di pagamento perché, come abbiamo spiegato, finora ce n’eravamo disinteressati. Cercheremo di porre rimedio.

Rispondi