Il “vento di Zeri”: verso dove soffierà? Contemporanea-mente,Notizie

a cura del Comitato per la salvaguardia del territorio di Zeri (MS) e della Redazione

“La questione eolica in Italia è un tema attuale” (e remunerativo, si potrebbe aggiungere NdR). Inizia così il documento che ci è pervenuto e che è stato diffuso da questo Comitato attivo da tempo sul territorio appenninico del Comune di Zeri, in provincia di Massa Carrara e al confine con Liguria ed Emilia-Romagna.

Un territorio spesso aspro e di accesso difficoltoso, ma integro, soprattutto. Un’oasi incontaminata, rara di questi tempi.

Eppure alcuni anni fa anche qui la Regione Toscana aveva pianificato, come in altre zone del territorio regionale, un impianto eolico di proporzioni imponenti. Ed ora si è arrivati alla resa dei conti. Il problema sta, come sempre, nel fatto che la moda delle energie rinnovabili pulite rischia di sporcarsi nella contaminazione tra affari, speculazioni, scarse ricerche iniziali e pressapochismo. Se leggiamo le recenti notizie che riguardano l’amministrazione pubblica in Italia, di esempi ne abbiamo a bizzeffe.

Ma ecco cosa dice il documento:

“Il crinale del Monte Colombo è stato scelto da FERA srl, azienda industriale che lavora nelle energie rinnovabili. FERA costruirà 7 torri eoliche per la produzione di energia elettrica. Il crinale verrà deturpato e modificato su una lunghezza di 1800m per sostenere queste immense costruzioni, verranno distrutti prati meravigliosi che conservano interessanti specie vegetali e che fungono da secoli al pascolo di mucche e pecore zerasche. Gli allevatori subiranno danni non potendo più portarvi le greggi così come l’intero territorio perderà quel manto di naturalità che tanto lo caratterizza.

Potete leggere i commenti e scrivere la vostra opinione sul Blog di Zeri:

http://blogzeri.wordpress.com/2012/08/16/impianto-eolico-a-monte-colombo-i-motivi-del-no/

Si discute se l’energia eolica sia davvero un’energia pulita, a quali compromessi e con quante contraddizioni. Si riflette sulla speculazione edilizia; sulla veridicità delle ricerche e dei rilevamenti condotti dalle ditte per la costruzione degli impianti.. Si sostengono le energie pulite, ma si discute lasostenibilità di un industria eolica in territori rari, preziosi, fragili. Infatti non tutti gli ambienti sono adatti a questo tipo di industria”.

La lettura del blog ci pare istruttiva. Chi vi discute e si confronta lo fa in modo tranquillo e firmandosi. A differenza dell’anonimato di molti blog, questo è un esempio di piazza virtuale con spiccate caratteristiche reali dove la gente si guarda in faccia.

Ed appunto in una logica prosecuzione del dibattito lo scorso 15 settembre – come si legge – il Comitato per la Salvaguardia del territorio di Zeri ha proposto un’incontro per informare i cittadini riguardo il progetto “Vento di Zeri”.

L’incontro è stato documentato ed è possibile visionarlo su YouTube per rendersi conto di quanto sia interessante il problema, che riguarda il caso particolare di Zeri, ma potrebbe essere così per tanti altri angoli preziosi della nostra terra.

Nell’incontro quindi si discute se l’energia eolica sia davvero un’energia pulita. E si riflette sul significato dell’impatto sull’ambiente e sul territorio, sulla speculazione edilizia, sulla veridicità delle ricerche e dei rilevamenti condotti dalla ditta. Si sostengono le energie pulite e si discute la sostenibilità di un industria eolica in territori rari, preziosi, fragili.

Ad oggi si attende l’esito finale del ricorso fatto al Tar. Quindi per ora i lavori sono sospesi perché il ricorso ha bloccato i finanziamenti.

DETTAGLI DELL’INCONTRO:
15 Settembre 2012
Incontro cittadino presso la sala consiliare del Comune di Zeri
Si discute il progetto per la costruzione dell’impianto eolico
“Vento di Zeri”

Intervengono:

Silvano Borrini: Tecnico in impianti termoelettrici
Nello Bertoncini: Esponente di Italia Nostra
Ivano Vignali: Rappresentante dell’associazione Cisatel
Giuseppe Miserotti: Medico chirurgo di Piacenza
Cesare Fera: Ingegnere e fondatore della ditta F.E.R.A. srl (Fabbrica Energie Rinnovabili Alternative)
Luigi Pennisi: Ingegnere F.E.R.A e progettista dell’impiano “Vento di Zeri”

Presentazione e interventi di Alex Borrini e Ivano Raffeca, membri del Comitato per la Salvaguardia del territorio di Zeri (Comitato Salvaguardia del territorio di Zeri)

Interventi dal pubblico

VIDEO 1: Presentazione del progetto

VIDEO 2: intervento del Dott. Giuseppe Misarotti

VIDEO 3: Dibattito con il pubblico

TROVATE IL VIDEO SU:
Incontro cittadino presso la sala consiliare del Comune di Zeri
http://www.youtube.com/watch?v=fPlu719BTT8

Il “vento di Zeri”: verso dove soffierà?
0 votes, 0.00 avg. rating (0% score)

Rispondi