Maggio 2012 Editoriali

Maggio 2012

Abbiamo mancato di evidenziare l’uscita del numero di aprile tramite l’abituale invio della newsletter e quindi gli articoli del mese scorso sono stati letti soprattutto dai frequentatori di FB e dai naviganti. Li abbiamo però linkati all’inizio della newsletter di questo mese perchè li riteniamo interessanti, attuale e meritevoli di ampia diffusione.

Ma anche l’edizione di maggio non scherza! C’è un’intervista di Daniela Binello al compositore greco Savvopoulos su cui è di recente uscito un libro in Italia. Per noi confronta il suo al nostro Paese e cerca d’identificarne le comuni radici europee.

La crisi greca era tema di un precedente articolo di William Domenichini che qui invece s’interroga sullo spread e le cinque W (chi, come, dove, cosa e perchè) che, pur alla base di qualsiasi inchiesta giornalistica, vengono raramente esplicitate in modo comprensibile da chi tratta questo tema.

Simona Cossu, ex assessore alla partecipazione per il comune della Spezia ha inviato una riflessione su quanto finora è stato fatto in ambito cittadino. Il suo contributo si aggiunge a quelli che da tempo pubblichiamo. E’ un tema che sicuramente non verrà accantonato, bensì ripreso nel tempo per arrivare anche in Liguria ad una legge regionale sulla partecipazione.

Massimo Salvi ci ricorda però che intanto la Liguria ha appena ri-autorizzato il passaggio ravvicinato delle grandi navi in prossimità della costa. Faremo la fine di Venezia? L’articolo e le foto lasciano senza parole …

Beatrice Dal Piva, la più giovane tra noi, sta invece saggiamente aprendo “finestre sulla storia” fatta da uomini e donne di cui s’è persa memoria o che resta appannaggio di pochi. Ecco qui la storia dell’unico europeo che partecipò alla rivoluzione cubana: un cittadino italiano, veneto, tornato in Patria dopo numerosi anni trascorsi negli Stati Uniti.

Infine, la nuova pagina aperta nella rivista: “Focus 5 Terre”, il dazebao virtuale di riflessioni ed aggiornamenti sui temi che riguardano il Parco nazionale delle 5 terre. Purtroppo arroganza e malafede prosperano e neppure le alluvioni insegnano ….

Maggio 2012
0 votes, 0.00 avg. rating (0% score)

Rispondi