Una firma che non costa nulla… Cinque Terre

Questo è lo slogan sotto cui è stata inviata la richiesta ad albergatori ed operatori turistici di Monterosso dal Comune di contribuire col 5 per mille. Qualche tempo fa era stata mandata una lettera con richiesta di finanziare l’intrattenimento durante la stagione estiva (in prevalenza balli per over 60s) dall’assessorato alla cultura. Beneficiaria una società d’organizzazione eventi del Ponente, scelta dall’amministrazione non si sa su quali basi.

Ora un’altra richiesta ad un elenco di operatori tra cui spiccano i nominativi di persone le cui attività  sono state distrutte e stanno faticosamente in ricostruzione a distanza di mesi dall’alluvione. Nonostante l’ottimismo che il sindaco diffonde sui media compiacenti, incassando soldi e non rendendo però chiaro e trasparente il criterio di spesa.

Ecco invece come ha risposto un  altro comune alluvionato e sicuramente più povero, come quello di Borghetto Vara. Un comune dove Passera, Grillo, Merlo e il resto dell’Arca di Monti non è andato a pranzo.

Una firma che non costa nulla…
0 votes, 0.00 avg. rating (0% score)

Rispondi