Ministro Passera ed il cin cin con l’indagato Cinque Terre

Sobrietà e rigore vanno bene a Roma ma se sei alle Cinque Terre uno strappo alla regola si può fare.

E allora ecco che la visita istituzionale del ministro Passera a Monterosso si trasforma in un successo personale del senatore luigi Grillo che a Monterosso è di casa, ha casa ed è padrone di casa. Tanto che il ministro Corrado Passera il capo del dipartimento della protezione civile, Franco Gabrielli e il viceministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Mario Ciaccia, hanno concluso la visita nell’agriturismo Buranco che è di proprietà appunto del senatore Grillo. Agriturismo che tra l’altro è al centro di un’inchiesta per presunti abusi edilizi.

Nulla di terribile rispetto a parlamentari indagati per mafia o tangenti, ma Grillo è stato anche condannato in primo grado per aggiotaggio per una delle scalate dei furbetti del quartierino. Insomma, il bicchiere di sciacchetrà magari la combricccola di Stato (c’erano anche i due prefetti di Genova e La Spezia Francesco Musolino e Giuseppe Forlani, l’assessore regionale Paita, il presidente dell’Autorità Portuale di Genova Merlo, il banchiere Fabrizio Palenzona) poteva berselo – anche se meno buono di quello del senatore – da un’altra parte.

Magari pagandoselo invece di farselo offrire dal senatore.

Marco Preve (tratto da http://preve.blogautore.repubblica.it/)

Ministro Passera ed il cin cin con l’indagato
0 votes, 0.00 avg. rating (0% score)

Rispondi