Monterosso, un’altra mareggiata da record Cartoline da...,Cinque Terre

di Nicola Busco

L’ennesima mareggiata ha colpito la costa delle 5Terre, per fortuna causando pochissimi danni. Le onde hanno flagellato la costa, attirando frotte di curiosi armati di telecamere e macchine fotografiche. Un spettacolo incredibile: le onde alte anche 10 metri, sono arrivate fin sopra la strada – sulla via che collega il borgo vecchio di Monterosso con Fegina, all’uscita della galleria – bagnando più di una persona.
Peccato che siano stati sbattuti qua e là anche numerosi rifiuti, che nei giorni scorsi, sempre per il mal tempo si erano ammucchiati sulla spiaggia: tronchi, canne di bambù, ma soprattutto plastica e polistirolo. Peccato – dicevamo – poiché nei giorni passati ci pareva vi fosse stato tempo per raccoglierla, ma a quanto pare tutti si sono dimenticati di farlo.
Quindi ciò che il mare ci aveva portato (tanta plastica e tanti rifiuti), se lo è ripreso, e pensare che le cinque terre per la “Goletta Verde”, sono degne delle “5 stelle”, ci suggerisce un passante mentre fotografiamo.
Va aggiunto che i gestori delle spiagge sono ampiamente informati, con varie ordinanze, dell’obbligo di mantenere e pulire i tratti dati in gestione anche durante l’inverno, ma forse ciò che
effettivamente manca è un corretto braccio operativo, che controlli e tuteli l’arenile demaniale.

Monterosso, un’altra mareggiata da record
0 votes, 0.00 avg. rating (0% score)

Rispondi