Febbraio 2012 Editoriali

Febbraio 2012

In questo numero pubblichiamo gl’interventi e i contributi pervenuti in occasione del secondo seminario sulla partecipazione tenutosi a Genova lo scorso novembre 2011. Sono scritti, slides e registrazioni audio che rendono questo numero particolarmente “corposo” e che riteniamo possano davvero interessare.

All’incontro sono intervenuti, come relatori, il Direttore generale dell’Assemblea legislativa dell’Emilia Romagna Luigi Benedetti, il Responsabile del settore “Politiche per la partecipazione” della Regione Toscana Antonio Floridia, il Segretario scientifico del GIR Maralpin (Francia) Jacques Molinari, il Coordinatore dell’esperienza di bilancio partecipato del Comune di Capannori (LU), Matteo Garzella.

Il seminario, patrocinato dalla Regione Liguria e dal DSA – Facoltà d’Architettura di Genova, ha visto anche intervenire funzionari e rappresentanti di varie Amministrazioni locali. Registrati o scritti i loro contributi compaiono nelle sezioni della rivista. Ma il dibattito è destinato a proseguire, anche perchè l’associazione AmbientalMente partecipa ad un gruppo di lavoro che d’ora in poi si riunirà a Genova per elaborare una serie di proposte in vista di una futura legge sulla partecipazione di cui la Regione Liguria potrebbe dotarsi.

A supporto del dibattito ecco le esperienze attuate in varie realtà e presentate da Alberto Lucarelli, Massimo Rossi, Alessio Ciacci intervistato da William Domenichini, e Manuela Cappello. Trattano di rifiuti zero, beni comuni, di consultazione diretta dei cittadini sulle scelte amministrative. E poi, nella rubrica OIKOS, Giulia Cifaldi ci offre una sintesi della tesi discussa all’Università di Pisa e frutto di una lunga e minuziosa indagine sul campo per valutare nascita ed evoluzione della legge toscana sulla partecipazione, il cui Garante, Rodolfo Lewanski, partecipò al nostro primo seminario tenutosi a Genova nel maggio 2010.

Il tema della Partecipazione non ci fa dimenticare ciò che accade, così Artemisia G. ci racconta cosa accade a Montereosso al Mare, a tre mesi dall’alluvione.

Febbraio 2012
0 votes, 0.00 avg. rating (0% score)

Rispondi