A ricordo di Pierpaolo Guelfi Buone pratiche,Contemporanea-mente,Convegni

Workshop “Il Parco delle Cinque Terre tra passato, presente e futuro”.

Questo è il testo di un contributo presentato al Workshop sul “Futuro del Parco delle 5 Terre”, tenutosi alla sala Allende della Spezia l’11 dicembre 2010. Chiedo a chi lo legge ed eventualmente lo condivide, di sottoscrivere questa richiesta che verrà presentata al Commissario straordinario del Parco, il Dott. Aldo Cosentino:

Il titolo del libro “Il viaggiatore leggero” di Alex Langer si adatta perfettamente a due compagni di viaggio, l’uno del passato ed uno di un periodo più recente, entrambi scomparsi. Il primo viaggiatore (dai primi anni ’70) fu ovviamente Alex Langer, prima politico e poi ambientalista, che si è suicidato nel 1995. Il secondo viaggiatore (dal 2004 in poi) è stato Pierpaolo Guelfi, politico ed ambientalista sul modello di Alex Langer, che è morto – giovane come Alex – nel 2008.

Il filo che li lega è un saggio nel libro di Alex che, avendo prestato a Pierpaolo, mi era stato reso con annotazioni a margine. Il saggio s’intitola “Catalogo di virtù verdi che possono avere un loro peso anche nell’etica politica” e, pur se scritto nel 1987, è – ahimè o per fortuna – valido ancor oggi. Leggo, evidenziate:

1° virtù: la consapevolezza del limite, nel senso che “forse è meglio non fare certe cose che oggi sono già fattibili ma che non siamo assolutamente in grado di dominare e forse neanche di prevederne le conseguenze”

2° virtù: l’auto-limitazione ossia la rinuncia a tutto ciò che provoca conseguenze irreversibili generali (non solo nel campo della manipolazione genetica, ma anche in ambiti apparentemente più modesti, come la costruzione di strade o il coprire km. quadrati di cemento). Sono scelte che appaiono in larga misura – anche se non totalmente – “irreversibili”. Ma l’obiettivo è l’equilibrio per raggiungere il quale ecco la

3° virtù: il pentimento. Se nel nostro mondo industrializzato non è possibile un arresto in blocco del sistema produttivo, di traffico, di organizzazione sociale, è però possibile “un atterraggio morbido” a correzione del modello.

4° virtù: l’obiezione di coscienza, ossia la capacità di dire di no al potere ma anche di obiezione anti-consumistica, di obiezione al conformismo culturale imperante

5° virtù: il privilegiare il valore d’uso al valore di scambio. Dal riciclo delle cose usate al valore da dare a tutto ciò che usiamo, comprese quelle cose che sono oramai considerate alla stregua di merci, come l’acqua potabile e quindi privilegiare la sussistenza rispetto al profitto, al mercato.

Non mi sembra che sia questa la scuola di pensiero dominante nelle Cinque Terre che da una parte ha avuto un modello “disneyano” e dall’altro il rischio di un localismo parrocchiale. Ma alcuni suoi abitanti, per fortuna, sono di pensiero libero, come lo è stato Pierpa. Se abbiamo portato avanti insieme, come VAS 5 Terre e Comitato per le 5 terre, la mobilitazione contro il progettato hotel nell’ex villaggio Europa di Corniglia, è stato anche perchè – d’età diverse, con storie personali diverse, di provenienza diversa – avevamo in comune questo filo culturale, che si dispiega oltre i luoghi e nel tempo.

Pierpa è morto pochi giorni dopo aver saputo che avevamo vinto al TAR contro il pericolo di cementificazione. Non abbiamo potuto condividere con lui la vittoria in Consiglio di Stato. Mi ero ripromessa di imporre che un suo ricordo tangibile restasse nel luogo-simbolo dell’ultimo periodo della sua vita, dove siamo andati ancora a sognarne il futuro quando lui già faticava a camminare. Ora lo chiedo di nuovo e vorrei che il vecchio gruppo di Corniglia e i suoi amici ambientalisti della prima ora, lo chiedessero con me: se, come pare, il Commissario si preoccuperà di far ripulire l’area scandalosa e pericolosa dell’ex villaggio Europa, vogliamo che in quell’area venga collocato un simbolo visibile e duraturo (stele, panchina, targa) dedicato a Pierpaolo Guelfi.

Antonia Torchi “InFormAzione Sostenibile”

Hanno finora sottoscritto:

Paolo Magliani – “InFormAzione Sostenibile”

Maria Grazia Campari – “Osservatorio europeo sulle 5 terre”

Marco Castagneto – “Osservatorio europeo sulle 5 terre”

Luciano Martinengo – “Osservatorio europeo sulle 5 terre”

Laurent Samama – “Osservatorio europeo sulle 5 terre”

Olivier Borgeaud – “Osservatorio europeo sulle 5 terre”

William Domenichini – “AmbientalMente”

Luciana Gelati – “AmbientalMente”

Pietro De Simoni – “AmbientalMente”

La Spezia 11/12/2010

A ricordo di Pierpaolo Guelfi
0 votes, 0.00 avg. rating (0% score)

Recent Comments

  1. diego

    giusto, sono d’accordo. è ora che nelle cinque terre tutti ridiventino contadini come era tanti anni fa. basta con questo turismo! basta cemento, non facciamo più modificare niente!

  2. Valentina Monti

    Buonasera, vorrei sottoscrivere la richiesta al Dott. Cosentino.
    Grazie Valentina

  3. Claudio Donato

    Buonasera, vorrei sottoscrivere la richiesta al Dott. Cosentino.
    Grazie Valentina

  4. Maria Barrani

    Sottoscrivo ben volentieri la richiesta al Commissario Cosentino . Grazie Antonia per tutto ciò che fai e hai fatto . Maria .

  5. Pingback: Informazione Sostenibile – Comunicazione socio-ambientale » Contemporanea-mente Notizie » Quanto valgono gli amici

Rispondi