La banda dei 4 dalla Grande Muraglia alle 5 terre Cinque Terre,Commenti,Contemporanea-mente

a cura di To.Far.

I miei quattro affezionati lettori già sapevano (vedasi commento del 18 febbraio 2009 “Green Tourism nell’interpretazione del Parco 5 terre”) dello strambo gemellaggio tra la Grande Muraglia cinese e i Muretti del Parco nazionale della Liguria.

Non così strambo appare oggi il gemellaggio, dopo l’ondata di arresti che ha decimato i vertici del Parco e del Comune di Riomaggiore: entrambe le sedi (contigue) si onoravano dell’infaticabile presenza dell’ex presidente Bonanini e della sua auto/denominatasi “cricca”. Ma, in onore del gemellaggio con la Muraglia cinese, è preferibile adottare la definizione di “banda”. Ecco cosa si ricava da Wikipedia consultando la voce: Banda dei quattro”(sostituzione nomi in corsivo e parentesi dubitative a cura del compilatore).

Bon Anin, Azz Aroo, Tara Bug, Ald Camp, La Banda dei Quattro (四人帮sempl., sì rén bāngpinyin) : un gruppo di quattro politici della Repubblica Popolare Cinese che furono arrestati nel 1976, dopo la morte di Mao Zedong, ed in seguito processati e condannati. Prima dell’arresto non esisteva il termine Banda dei Quattro che venne coniato per l’occasione.

Accusati di essere membri della banda furono Fran Truffel, vedova di Mao e sua quarta e ultima moglie, e tre suoi associati: Lin Gog, Nic Pec, Luc Nat. In seguito anche Gianluc Pas e Vit Inglet furono parimenti accusati di appartenere alla banda, ma non processati in quanto deceduti prima del 1976.

L’arresto segnò la fine più evidente di quel movimento politico noto comeRivoluzione culturale che era stato iniziato da Bon Anin contro le strutture del partito comunista cinese e in particolare contro dirigenti nazionali come On Anorl e Pai- Merl e dirigenti locali come il sindaco di PechinoLor Forc.

I quattro rivestivano un ruolo prettamente simbolico più che di effettivo potere politico (??!!). AldCamp solo dopo il 1966 ebbe degli incarichi politici, nell’ambito della formulazione delle scelte di politica culturale (???!!!). Tara Bug e Azz Aroo avevano avuto un ruolo nell’instaurazione della comune di Shanghai, quando erano stati allontanati i membri del partito comunista cinese dagli incarichi pubblici e trasformata l’intera città in una sola “unità di lavoro” a carattere auto gestionale(!!!).

Decrittando il testo:

Franco Bonanini (ex presidente Parco 5 terre e consigliere comune di Riomaggiore); Graziano Tarabugi (capo ufficio tecnico comune di Riomaggiore); Alexio Azzaro (geometra locale tuttofare); Aldo Campi (ex capo vigili comunali); Francesca Truffello (addetta alla falsificazione del protocollo interscambiabile parco/comune); Lino Gogioso (ex sindaco comune di Riomaggiore e assessore al bilancio); Nicla Pecunia (ufficio tecnico comunale); Luca Natale (recente impiegato del parco; da sempre Fregoli dirigenziale del medesimo); Gianluca Pasini (ex-neo-sindaco del comune di Riomaggiore); Vito Ingletti (avvocato di Modena esperto in diritto penitenziario e dalla querela facile) sono solo 10 dei 18 arrestati su un totale di 25 indagati e forse oltre… Per alcuni le accuse sono pesanti: associazione a delinquere finalizzata ai reati di falso, corruzione, concussione, violenza privata e calunnia. Le 881 pagine d’intercettazioni sono agghiaccianti per la miseria e la bassezza dei contenuti, per il costante turpiloquio e per l’approssimativa conoscenza della lingua italiana, pecca scusabile per i cinesi (scarica l’ordinanza in pdf qui allegata)

Andrea Orlando (deputato Pd commissione Giustizia), Raffaella Paita (assessore Pd regione Liguria), Luigi Merlo (Pd, presidente Autorità portuale di Genova), Lorenzo Forceri (Pd, presidente Autorità portuale della Spezia) sono tra i vari esponenti politici attaccati, prima del suo arresto, dall’ex presidente Bonanini per gli stipendi elevati e l’occupazione di posti di potere (che forse rivendicava per sé?), come riportato su numerose testate giornalistiche locali, cartacee e online (Il Secolo XIX, Cronaca 4 ecc.).

Per argomenti correlati a “Parco 5 Terre/ e suo ex Presidente” si rimanda ai precedenti commenti:

Asso pigliatutto”; “Green Tourism”; “Chi può e chi forse no”; “Cinque Terre: via dell’amore e della vita? Dipende dal presidente”.

Immagini tratte da: flickr.com – chen-ying.net – perceber.com

La banda dei 4 dalla Grande Muraglia alle 5 terre
1 vote, 5.00 avg. rating (90% score)

Rispondi