Il paradosso turismo sostenibile/sostenibilità ambientale Tutela ambientale

Turismo sostenibile e sostenibilità ambientale: quale equilibrio?

di Daniela Patrucco

Il Case Study del Parco Nazionale delle 5 Terre, qui proposto, rappresenta una testimonianza dell’attualità del paradosso della sostenibilità turismo/ambiente; con questo lavoro si vuole dare conto di come differenti modalità di governo nelle aree protette possano favorire o inibire tipologie di turismo alternative. Particolare rilevanza assume il rapporto tra le istituzioni che compongono la comunità del parco, e tra queste e la popolazione, nelle scelte strategiche in funzione delle prospettive future. La presenza di un’autorità super partes, in grado di mettere a sistema le istanze di tutti gli attori per costruire nel tempo un progetto condiviso, è prerequisito essenziale all’equilibrio dei pilastri della sostenibilità: ecologia, economia ed equità. L’ipotesi esplorata è che, al contrario, la parziale realizzazione di una gestione democratica sia maggiormente suscettibile di privilegiare una delle dimensioni, eventualmente compromettendo la solidità dell’impianto.
Ampio spazio è dedicato a fatti concreti riferibili, secondo chi scrive, a quattro diversi ambiti problematici:
a) le finalità del Parco nazionale delle 5 Terre: l’approccio istituzionale e normativo alla sostenibilità; b) la realizzazione di infrastrutture: funzionali all’incremento turistico, alla sostenibilità ambientale, alla sostenibilità economica; c) l’attivazione di processi decisionali inclusivi: il problema dell’asimmetria informativa rispetto alla loro accuratezza, attendibilità ed efficacia; d) la conoscenza e il monitoraggio dell’ambiente, in funzione e a verifica delle scelte operate.
Questo lavoro è stato presentato da Daniela Patrucco al III Convegno Nazionale sul Turismo Sostenibile di Amantea (CS) del Settembre 2008.

Il paradosso turismo sostenibile/sostenibilità ambientale

Il paradosso turismo sostenibile/sostenibilità ambientale
0 votes, 0.00 avg. rating (0% score)

Rispondi